Archivio storico

L’inventario dell’archivio della bonifica dell’Isola di Ariano rappresenta la parte più importante e storicamente più significativa dell’intero archivio del Consorzio di bonifica Delta Po Adige. Per dare giusta cornice all’operazione archivistica curata da Ivana Biasi, con il sostegno ed i consigli di Dora Testa della Sovrintendenza ai Beni Archivistici del Veneto, l’Amministrazione consorziale ha voluto realizzare l’”Inventario della Bonifica ( 1884-1916 )” del Consorzio agli Scoli dell’Isola di Ariano in una forma libraria adeguata.

L’operazione di riordino degli archivi del Consorzio acquista un significato del tutto particolare, in quanto la relativa documentazione è conservata nel luogo simbolo della bonifica del delta del Po: l’idrovora-museo di Ca’ Vendramin emblematicamente riportata sulla stessa copertina dell’inventario. Il Consorzio ha voluto x evidenziare, con un importante contributo allo studio della storia locale, la vocazione dell’idrovora-museo di Ca’ Vendramin: essere sede di iniziative culturali fatte di memorie, di studi e ricerche per la valorizzazione del patrimonio storico di un territorio unico nel panorama nazionale. L’accesso del pubblico ai locali per la visita dell’idrovora-museo, per la consultazione dell’archivio e della biblioteca storica e alle sale intitolate ai bonificatori dell’Isola di Ariano, potrà avvenire con il rispetto che il luogo merita.

Questo simbolo della bonifica contiene finalemte le sue memorie fatte di fabbricati, di macchinari e di attrezzature, ma anche di documenti, di immagini e di testimonianze da consegnare alle generazioni attuali e future del Delta, che qui trovano la loro origine storica e culturale. Proprio le carte che hanno accompagnato il progetto e la costruzione delle idrovore, soprattutto quelle di Antonio Zecchettin, il grande ingegnere della bonifica dell’Isola di Ariano, trovano posto in quello che è stato il sito principale della bonifica stessa avvenuta un secolo fa. E così i documenti prodotti dallo stesso ing. Zecchettin ritornano nelle stanze che lo hanno ospitato subito dopo la conclusione dei lavori e l’avvio della bonifica.

Questo sito utilizza cookies per la sua funzionalità. Utilizzandolo accetti che vengano scaricati sul tuo apparecchio.

Leggi la privacy policy

Leggi la direttiva europea sulla e-privacy

Hai rifiutato i Cookie. Questa decisione può essere cambiata.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.